LA DIAGNOSI - drvenuto.it - Benvenuti sul Sito Ufficiale di Filippo Luciano Dr. Venuto

Vai ai contenuti

Menu principale:

LA DIAGNOSI

ATTIVITA' > LIBERA PROFESSIONE > PATOLOGIE ORTOPEDICHE > TENDINOPATIE

La diagnosi
Alla visita l'
esame clinico della struttura, regione o articolazione interessata è sicuramente il primo passo, con le fasi successive di ispezione, palpazione e test clinici relativi all'area anatomica interessata (spalla, ginocchio, gomito, mano, polso, ecc.), a cui far seguire, se persistono dubbi, a seconda del caso, un esame ecografico eventualmente con ecopowerdoppler per registrare il microcircolo locale, un esame radiografico, che può mettere in evidenza calcificazioni, ispessimenti inserzionali, artrosi, fratture da stress o altri reperti occasionali più o meno gravi. La Risonanza Magnetica rappresenta il Gold Standard per quanto riguarda le tendinopatie, soprattutto se si deve indagare strutture complesse e profonde come il ginocchio, la spalla, l'anca, il bacino, regione ischio/crurale, ecc. _
Il tutto deve avere lo scopo di effettuare diagnosi precisa per poter impostare la corretta terapia che può essere farmacologica, fisioterapica e riabilitativa, e definire una giusta prognosi.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu