IL DAY SURGERY - drvenuto.it - Benvenuti sul Sito Ufficiale di Filippo Luciano Dr. Venuto

Vai ai contenuti

Menu principale:

IL DAY SURGERY

ATTIVITA' > MEDICO DI FAMIGLIA > LA CHIRURGIA

IL DAY SURGERY

Si è affermata nelle organizzazioni sanitarie più progredite per la possibilità di :
-  realizzare un modello di assistenza chirurgica di efficacia superiore o almeno pari a quello tradizionale. -  erogare una migliore assistenza a pazienti con patologie più impegnative.
-  accontentare il paziente dal punto di vista socio-psicologico
-  ridurre le situazioni di disagio create dal ricovero tradizionale
Negli Stati Uniti ogni anno si eseguono oltre 20 milioni di interventi chirurgici , e il 45% viene condotto senza ricoverare il paziente in ospedale, con l’obiettivo di elevare tale percentuale di interventi al 70% , così come in Australia e Canada

Situazione Europea
Finlandia        - 70-80%
Scozia            - 60%
Inghilterra       - 45%
Olanda           - 20%
Belgio            - 20%
Germania      - 15%  - solo privatamente
Francia          - 7% - privato-convenzionato

IN ITALIA SOLO NEGLI ULTIMI ANNI SI STA FOCALIZZANDO L’ATTENZIONE SULLO SVILUPPO  DI QUESTO APPROCCIO TERAPEUTICO, ANCHE IN RELAZIONE ALLA:

Per la progressiva riduzione dei posti letto per acuti
Per la spinta all'ottimizzazione dell'uso delle risorse
Per il continuo sviluppo tecnologico
Per la necessità di garantire all'utente un servizio di qualità L'obiettivo dell'organizzazione è quello di accrescere l'efficienza garantendo l'efficacia e la qualità della prestazione

FINALITA'
ESEGUIRE INTERVENTI CHIRURGICI, SU PAZIENTI SELEZIONATI, IN ANESTESIA LOCALE, REGIONALE O GENERALE, IN AMBIENTE ADATTO, DOVE IL MALATO VENGA OPERATO E DIMESSO NELLO STESSO GIORNO SOTTO LA RESPONSABILITA' DI CHIRURGHI ED ANESTESISTI

OBIETTIVI
MANTENERE LA QUALITA' DELLA PRESTAZIONE CHIRURGICA
UTILIZZARE MEDICI QUALIFICATI PER GARANTIRE L'ACCURATEZZA DELL'INTERVENTO
GARANTIRE L'ASSENZA DI PROBLEMI POSTOPERATORI
INFORMARE IL PAZIENTE PRIMA, DURANTE E DOPO L'INTERVENTO
FORNIRE AL PAZIENTE E AI PARENTI ISTRUZIONI PER INTERPRETARE I FENOMENI POST-INTERVENTO
INTERESSARE E COINVOLGERE I MEDICI CURANTI IN UNA GESTIONE COMUNE DEL PAZIENTE
NON CAMBIANO LE ABITUDINI DEL PAZIENTE
L'ANSIA E' MINORE
MINOR RISCHIO DI INFEZIONI
VIENE RIDOTTA L 'INVALIDITA' E IL TEMPO DI MALATTIA
I COSTI SONO RIDOTTI

SVANTAGGI
IL PROBLEMA DEL TRASPORTO
L'ASSISTENZA DOMICILIARE

PROBLEMI MEDICO LEGALI
Il decorso postoperatorio è a domicilio. La scelta tra ricovero ordinario e day-surgery deve essere attenta, motivata, meditata, valutando prudentemente: ole indicazioni e le controindicazioni ola psicologia del soggetto e la collaborazione Il consenso è presupposto irrinunciabile.

ANESTESIA
SI POSSONO PRATICARE TUTTE LE TECNICHE ANESTESIOLOGICHE :
ANALGESIA SENZA ANESTESIA, INFILTRAZIONE LOCALE,BLOCCO NERVOSO, ANESTESIA EPIDURALE, BLOCCO SPINALE, ANESTESIA GENERALE.


Possono essere di competenza della chirurgia ambulatoriale
DAY- SURGERY:
60% chirurgia generale
70% ginecologia
60% chirurgia pediatrica
70% urologia
80% chirurgia plastica e cioè:
ERNIE DELLA PARETE ADDOMINALE
ERNIA INGUINALE
ERNIA CRURALE
ERNIA OMBELICALE
ERNIA EPIGASTRICA
LAPAROCELE

LE MALATTIE DELLA MAMMELLA
MALATTIA CISTICA FIBROADENOMA PAPILLOMA INTRADUTTALE GINECOMASTIA ASCESSO MAMMARIO

PATOLOGIE URO-ANDROLOGICHE
FIMOSI, PARAFIMOSI STENOSI MEATO URETRALE CONDILOMI BREVITÀ FRENULO CISTI FUNICOLO

IL DAY SURGERY È un profondo cambiamento culturale per i malati, i medici di medicina generale e gli specialisti E' la forma di assistenza alternativa alla degenza ordinaria . E' un vero e proprio procedimento chirurgico e non può essere attuato se non vi è l'informazione e la partecipazione dei medici interessati, degli stessi pazienti e dei loro familiari.
Elemento chiave della  CHIRURGIA AMBULATORIALE / DAY-SURGERY è la selezione delle
patologie suscettibili e dei pazienti in base a precisi parametri clinici e organizzativi .

CRITERI DI ESCLUSIONE
turbe psichiche
età superiore a 75 anni
richiesta del paziente
inconvenienti abitativi:assenza di conviventi, mancanza di telefono, distanza.

OSSERVAZIONE POSTOPERATORIA
Il paziente deve disporre alla dimissione di chiare informazioni scritte:
sull'alimentazione,
sul comportamento - cose da fare e da non fare (il disagio si controlla se non è imprevisto), sulle terapie a domicilio
numero telefonico del chirurgo reperibile

Criteri di dimissibilità PADS (Post Anesthesia Discharge Scoring System)
segni vitali stabili
capacità di deambulazione
assenza o minima presenza di nausea, vertigini
assenza di difficoltà respiratorie-emorragie
prima minzione
sensorio vigile e orientato
accettabile controllo del doloreo
desiderio del paziente di tornare al proprio domicilio




Torna ai contenuti | Torna al menu